Lettori fissi

giovedì 20 febbraio 2014

La solitudine

Quando la routine inizia a pesare,
quando ti sembra di essere in trappola,
non c'è niente di meglio che stare per un attimo SOLI.
 
 
 
Ho scelto Erto (PN),
tristemente famoso per la tragedia del Vajont,
per una mattinata in solitudine.


 
Girovagare per le case abbandonate
fa uno strano effetto,
la testa brulica di pensieri,
ma l'animo si riempie di tranquillità.














Chi non ama la solitudine non ama neppure la libertà,
perché si è liberi unicamente quando si è soli.
 
Arthur Schopenhauer

13 commenti:

  1. A volte c'è davvero bisogno di solitudine, di raccogliere i pensieri…e questo sembra proprio il posto ideale per farlo…
    Cinzia

    RispondiElimina
  2. La solitudine può essere un'utile amica... Belle le immagini che hai scattato. Per me fare fotografia, è anche un modo per isolarmi dal mondo anche quando sono circondata da gente. Mentre scatto dimentico tutto.

    Saluti cari
    Cinzia

    RispondiElimina
  3. Le foto sono emblematiche e molto intense. Io amo la solitudine, altrimenti non vivrei da sola.

    Bacio

    RispondiElimina
  4. Cara Angela, a volte si ha proprio bisogno di stare soli, è una medicina per la mente. Belle le foto, brava. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ciao Angela, ho avuto un pò di dispiaceri e mi sono isolata per un pò, non posso, quindi che concordare con quanto scrivi.
    Guardando queste case non si può fare a meno di pensare a quanto avrebbero da raccontare...quante vite e quante storie di gente semplice...come sempre viaggiare con te è bello e dolce.
    Ti abbraccio forte.
    Gabriella

    RispondiElimina
  6. Si hai ragione dei momenti di completa solitudine sono rigeneranti!!

    RispondiElimina
  7. Tra le case abbandonate non m sento mai troppo solo... hanno sempre un sacco di storie da raccontare! e se non hanno voglia di farlo gliele racconto io, comunque mostrano una grande propensione all'ascolto! :-) Sono foto molto belle!

    RispondiElimina
  8. Angela sei una persona molto profonda e le tue foto parlano. Belle, bellissime. Davvero. Sei una tipa interessante. Ti aspetto da me.

    RispondiElimina
  9. Il tuo post è un tuffo al cuore in questo momento di solitudine da me fortemente ricercata. Grazie, Rosalba

    RispondiElimina
  10. Tenere immagini in bianco e nero..
    Davvero belle e toccanti.

    RispondiElimina
  11. Erto è un bellissimo luogo.. l'ho visitato l'anno scorso e sono stata colta da varie sensazioni di malinconia ma anche di curiosità verso un paese che ha vissuto una tragedia così grande. Bellissime foto e bellissimo blog, io ti seguirò volentieri, se ti va ti aspetto tra i miei "Fotopensieri" in "via della luna numero 7" ;).
    A presto.. Pollysilvia ^^

    RispondiElimina
  12. The simple beauty of the stone homes now left to Mother Nature's care, is amazing. Thanks for sharing your pictures, Angela.
    Hugs

    RispondiElimina

Grazie infinite per il tuo commento