Lettori fissi

mercoledì 8 gennaio 2014

Faro di Punta Tagliamento

Nel pomeriggio dell'epifania abbiamo fatto una gita al mare,
era più di un anno che non andavamo a Bibione
e vista la bella giornata ne abbiamo approfittato.
Siamo arrivati verso le 15.30,
abbiamo cominciato la nostra passeggiata da Via Procione,
subito dopo il viale di pini marini,
 ci si inoltra nella bellissima ed incontaminata pineta,
che dopo lo smantellamento della base militare,
si è riappropriata delle dune.
Dopo circa 30 minuti si giunge al faro:
 
Faro di Punta Tagliamento,
comunemente chiamato Faro di Bibione.
Numero Nazionale 4288.
 
 
Il faro si trova sulla riva destra della foce del fiume Tagliamento,
nella spiaggia di levante.
Costruito nel 1912 dal Genio Civile,
fu distrutto nel 1917 durante un bombardamento,
subito dopo riscostruito.
Elettrificato nel 1952 e dal 1973 è stato automatizzato.
 
 
La torre cilindrica è complessivamente alta 22 metri,
emette una luce bianca a gruppi di 3 lampi ogni 10 secondi
ed è visibile fino a 15 miglia dalla costa.

 
Acconto al faro sorge un edificio a due piani a pianta rettangolare,
che un tempo ospitava l'alloggio del guardiano.


Una volta giunti al faro sono stata felice nel vedere
che la struttura non versa più nel degrado e nella sporcizia di un tempo.
E' stato ricostruito il muro di cinta e la recinzione è stata messa nuova,
a fianco del cancello d'ingresso un grande cartello cita:
 
Comune di San Michele al Tagliamento
LAVORI DI RISANAMENTO CONSERVATIVO
E DI RIUSO DEL FARO DI BIBIONE
1° STRALCIO
 
spero sia un risanamento non uno STRAVOLGIMENTO,
sarebbe un vero peccato.
 


 
Abbiamo aspettato il tramonto prima di rientrare al parcheggio dalla spiaggia,
ormai non c'era più nessuno,
regnava un silenzio assoluto,
rotto solo dal rumore delle onde e dallo stridere dei gabbiani.
 






 
 
Bastano poche ore e una metà vicina per sentirsi in pace con il mondo.
 
Spero a presto
 
Angela
 


23 commenti:

  1. Che foto stupende! Complimenti. I fari poi sono la mia passione. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Verbena,
      i fari sono l'unica cosa che mi porta al mare.
      Grazie per essere passata a trovarmi.
      Angela

      Elimina
  2. Che foto meravigliose!!!
    E uno dei miei sogni è quello di vivere in un faro. Questo sarebbe bellissimo!

    Saluti cari
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo sarebbe un bella esperienza vivere in un faro, però sulla terra ferma.
      Un abbraccio
      Angela

      Elimina
  3. Gran bel mondo Iris quello che ci presenti..fantastiche foto e fantastica meta..
    Un gradito regalo!
    Grazie e buona serata!:::)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella,
      sono contenta che il mio piccolo mondo ti piaccia.
      Angela

      Elimina
    2. Lo adoro cara Iris e sarei ancora più felice se ti icrivessi proprio al mio blog, che non è "Ilpiacere di sapere che" dove collaboro , ma " http://rockmusicspace.blogspot.it/"
      Grazie e un bacio speciale!

      Elimina
  4. Ciao, innanzitutto buon anno! E poi che bel giro e le immagini del tramonto semplicemente favolose. A presto Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara,
      buon 2014 anche a te, il mare d'inverno senza la calca estiva è sempre affascinante.
      A presto
      Angela

      Elimina
  5. Mi piacerebbe molto ammirare il mare d'inverno... per ora mi godo il lago
    Buon anno anche a te.
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Claudette,
      la folla estiva arriva a metà giugno al mare,
      c'è ancora tanto tempo per godersi questa pace.
      Angela

      Elimina
  6. I fari…una grande comune passione…questo non l'ho mai visto…ma ci andrò…
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Amica,
      andiamo a vedere i fari oltre manica e non ci godiamo quelli locali.
      Un abbraccio
      Angela

      Elimina
  7. Non ci sono mai stata. Di solito parcheggio alle terme e da lì faccio un giro lungo la spiaggia.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kylie,
      la spiaggia di levante è il mio luogo preferito di Bibione, te lo consiglio.
      Angela

      Elimina
  8. Foto che trasmettono tanta pace Angela. Abbiamo tanti bei luoghi vicino a casa pieni di fascino, con la loro storia come questo faro. Sei stata fortunata a trovare una così splendida giornata di sole, da 3 giorni siamo immersi in una nebbia pazzesca. Buon anno cara a te e alla tua famiglia tutta. Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Paola,
      siamo partiti appositamente nel pomeriggio per il mare,
      quando abbiamo visto che la giornata era bella.
      Un abbraccio
      Angela

      Elimina
  9. BELLIssime foto, adoro i fari peccato che ce ne siano pochi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fiore,
      ci sono più fari di quanto uno creda,
      solo che sono proprietà della marina militare e a volte non sono 'pubblicizzati'.
      Oltre a quello di Bibione qui vicino ci sono Jesolo (Piave Vecchia), punta Sabbioni e Lido, Malamocco (Rocchetta), Chioggia, Murano.
      Chi cerca trova ed è sempre una grande emozione scoprirli.
      Buona ricerca
      Angela

      Elimina
  10. Veramente stupenda la tua giornata e grazie per averla condivisa.
    A me sembra che oltre al faro ti sia stato donato un tramonto favoloso.
    Buon fine settimana, magari alla ricerca di altri splendidi posti.
    Ciao
    Loretta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Loretta,
      sei come sempre gentilissima,
      i tuoi commenti mi spronano a non abbandonare il mio blog,
      che spesso metto in parcheggio.
      Un abbraccio
      Angela

      Elimina
  11. Che meravigliosi colori...
    Conosco il faro... o meglio, ne conosco la luce. Da sempre vado al mare a Lignano e il faro di Punta Tagliamento si vede chiqaramente anche da li!!! Ma non sono mai andata a visitarlo. Mia sorella va ci va spesso, con il gommone, e mi dice sempre che è un posto fantastico!
    A presto
    Francesca

    RispondiElimina
  12. Da alcune brevi vacanze a Bibione sono sempre rimasta incuriosita da questo faro, tra l'altro l'unico 'classico' (non un piccolo fanale, come quello di Lignano..) a portata di mano in zona.
    Dispiace vedere delle costruzioni fatiscenti, ma devo ammettere che buona parte di me non è d'accordo con il 'risanamento': ho letto diversi articoli che parlano di riconversione a luogo per matrimoni e, parlando di altre torrette in giro per l'Europa, molte sono diventate ora degli hotel di lusso con comfort e prezzi da capogiro che ben poco evocano la vita che vi si svolgeva anticamente. E' certo un modo accettabile di recuperarli (cosa si potrebbe fare altrimenti, dato che ormai non ci sono più i guardiani?) eppure non potrei mai sposarmi in un faro, né riuscirei a dormire in uno di essi; mi sembra che sia un modo di snaturarli.
    Non so se tornerò a visitare il faro di Bibione - preferisco ricordarlo vuoto, con il vento che entrava da una finestra mezza aperta sul mare, nella casa dei guardiani in una giornata di pioggia, piuttosto che a luogo di chiassosi ricevimenti o cortei nuziali.
    Detto questo, le tue foto sono belle :)

    Saluti

    RispondiElimina

Grazie infinite per il tuo commento